Baby driver – il genio della fuga


Genere: Azione

Scritto e diretto: Edgar Wright

Durata: 113 min

Cast: Ansel Elgort, Kevin Spacey, Lily James, Eiza Gonzalez, Jon Hamm, Jamie Foxx

Programmazione: Martedì 10 ottobre- h. 21.00
Mercoledì 11 ottobre- h. 21.00


Sulle note di Bellbottoms dei Jon Spencer Blues Explosion assistiamo a una delle opening scene più belle del cinema d’azione degli ultimi dieci anni, che lascia subito intuire quale sarà l’immensa portata della musica all’interno del film. Un action movie scatenato e ipercinetico, dove la vera protagonista è la musica. Per l’intera durata del film si è spettatori di un susseguirsi di scene d’azione o dialogate completamente scandite dai ritmi delle canzoni scelte da Wright, che vanno da Tequila dei The Button Down Brass a Easy dei The Commodores, spesso in rappresentanza di uno stato d’animo difficile da esternare per Baby, interpretato da un intrigante e sinceramente sorprendente Ansel Elgort. E se il cuore del film è la musica, l’anima è l’amore, l’unico motore ancestrale in grado di smuovere qualsiasi coscienza. Proprio l’amore per la bella Deborah (Lily James) metterà infatti Baby in una difficile posizione con il suo datore di lavoro, Doc (Kevin Spacey), costringendolo a delle scelte difficili e provvidenzialmente drastiche.

Trama: Baby, così viene chiamato, è un giovane che alla guida di un’auto è in grado di compiere le più spericolate evoluzioni. Questa sua abilità viene sfruttata da Doc, un criminale dall’aspetto borghese, con il quale ha un conto aperto che deve saldare. Baby deve anche occuparsi dell’anziano invalido che lo ha fatto crescere e si sta innamorando della cameriera di un fast food. Ciò che ora vorrebbe poter fare è staccarsi dal ciclo continuo di rapine che Doc orchestra.

Annunci

Prime visioni, film dai migliori festival, i grandi classici della Cineteca di Bologna, cinema italiano e doc sugli artisti e personaggi del XX e XXI secolo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: